Come personalizzare la Location del Ricevimento

Pubblicato da  //  RICEVIMENTO, La Location

Spesso gli sposi si concentrano soltanto sul tipo di location del ricevimento trascurando quei dettagli che fanno la differenza  permettendo di personalizzare il ricevimento. E’ pur vero che i ristoratori promettono di pensare a tutto loro e, in effetti, lo fanno ma il risultato è quello di avere un ricevimento come tanti altri senza una nota particolare che lo renda “il vostro ricevimento di nozze”. Prima di continuare, è d’obbligo dire che per personalizzare una sala ricevimenti non occorre spendere chissà quale cifra ma basta realizzare qualche piccolo particolare lasciando libera la fantasia. Dopo aver scelto la location del ricevimento dovete dedicarvi agli elementi che servono per arricchirla. Sostanzialmente gli elementi in questione si possono racchiudere in due grandi insiemi:

  1. la disposizione dei tavoli nella sala
  2. gli addobbi decorativi

entrambi sono indispensabili per creare l’atmosfera desiderata.

 Il primo elemento da prendere in considerazione deve essere la disposizione dei tavoli in quanto da questa dipende la “struttura” del vostro ricevimento

Per facilitarvi il compito, ricordate che tutto, nella sala del ricevimento, deve ruotare attorno al tavolo degli sposi che deve essere considerato come un ipotetico fulcro su cui gira tutto il resto.  Per questo, sarebbe preferibile scegliere sale dalla struttura quadrata infatti, in tal caso, tutti i tavoli saranno vicini a quello degli sposi. Invece in una sala dalla forma rettangolare soltanto pochi tavoli saranno vicino agli sposi e la maggior parte saranno distanti. In ogni caso, i tavoli devono essere sistemati in modo da permettere a tutti gli invitati di vedere il tavolo degli sposi lasciando lo spazio sufficiente tra un tavolo e l’altro per il servizio del personale e per permettere agli ospiti di muoversi liberamente.  Nel caso sia previsto un unico tavolo, per esempio a ferro di cavallo,  tutti gli ospiti sono abbastanza vicini agli sposi per cui non c’è il problema di chi è più distante e chi più vicino.

A questo punto vi potete occupare degli addobbi sia della sala ma anche dei singoli tavoli

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Le possibilità sono molteplici per cui per per non sbagliare dovete tenere presente lo stile che intendete dare alle vostre nozze. Mai fare abbinamenti forzati, tutto deve essere scelto all’insegna della raffinatezza indipendentemente dallo stile.
Per avere un buon effetto visivo dovete saper abbinare bene i colori. I colori di un matrimonio non devono essere più di due e si distinguono in :

  • colore base: è il colore predominante che fa da base e quindi può essere un colore chiaro, bianco, avorio, panna,ecc…
  • colore tema: è il colore che gli sposi scelgono di utilizzare per spezzare il colore base e creare effetti cromatici. Può essere il rosa chiaro, il salmone, l’azzurro e seguendo le ultime tendenze anche lilla o rosso. Per un matrimonio moderno è possibile invertire i due colori e cioè scegliere un colore intenso come base e uno chiaro per spezzare.

Il vostro asso nella manica devono essere i fiori con i quali, se utilizzati con maestria, è possibile creare un’atmosfera da sogno. Ricordatevi di non utilizzare fiori troppo profumati e di adattare la grandezza delle composizioni a quella della sala. Per cui per una sala molto ampia utilizzate composizioni grandi e medie; per una sala piccola composizioni medie e piccole.  Se ci sono angoli o zone molto vuote mettete delle composizioni arricchite con tulle. Per abbellire la sala studiatene prima la struttura in modo da poter utilizzare, eventualmente, gli stessi elementi architettonici come punti decorativi. Per esempio se ci sono delle colonne possono essere decorate con ghirlande di fiori oppure con del semplice tulle bianco o del colore tema. Abbellite l’architrave della porta d’accesso alla sala con le ghirlande oppure mettendo dei fiori su due piedistalli e disponendoli uno a destra e uno a sinistra, in questo modo viene sottolineato il passaggio verso un ambiente speciale.

Per quel che riguarda i tavoli, la prima cosa da scegliere è il tovagliato che deve essere in tono con lo stile delle nozze. Per cui è più opportuno scegliere una base semplice per poi personalizzarla a proprio piacimento. Un dettaglio non poco importante da controllare è lo stato di usura del tovagliato, infatti spesso capita che non sia poi così nuovo. Per quel che riguarda i modelli, i ristoratori propongono tovagliati dai tessuti semplici oppure quelli damascati di vari colori: bianco, color oro, bordeaux, azzurri, blu e così via. Il nostro consiglio è quello di scegliere un colore neutro come il bianco o l’avorio perchè su questi colori potete abbinare addobbi di qualsiasi colore. Ma se, invece, preferite come base dei colori intensi, gli addobbi devono essere chiari. Eventualmente anche il color oro può andare bene ma , in tal caso, non dovete eccedere con gli addobbi.  Anche la scelta del servizio di piatti va fatta considerando lo stile del matrimonio: per lo stile classico vanno scelti piatti semplici ma eleganti con sottopiatti in argento o in porcellana e per i matrimoni in  stile moderno vanno scelti piatti particolari dalla forma quadrata o a goccia. I bicchieri possono essere tutti trasparenti oppure con un elemento del colore tema.

Il più importante elemento decorativo della tavola è il centrotavola che potrà essere costituito da una composizione di fiori oppure, per i matrimoni più classici, da un candelabro. I fiori del centrotavola devono essere uguali a quelli delle altre composizioni o, quantomeno, ci deve essere il fiore più rappresentato. Indipendentemente dal tipo di fiore utilizzato l’elemento che da l’effetto scenico è il colore.  Naturalmente il colore sarà diverso a seconda del colore tema. Per chi vuole creare un’atmosfera romantica deve orientare la scelta del colore tema verso colori tenui, come il salmone o il rosa chiaro; per chi vuole un addobbo che ispiri allegria potrà scegliere il fucsia chiaro; chi desidera trasmettere grinta e passione sceglierà la classiche rose rosse da alternare a quelle bianche. Il centrotavola può essere costituito dai fiori e da  una candela centrale che potrà essere accesa durante il ricevimento oppure da porta candele in vetro soffiato dalle forme particolari. E ancora, è di sicuro effetto cospargere il centro della tavola con i petali di rosa del colore tema su cui adagiare delle piccole candeline bianche.

Altro elemento che può essere utilizzato per arricchire la tavola è il tovagliolo. Innanzitutto il tovagliolo non va messo sul piatto ma accanto oppure sul sottopiatto e va sistemato con cura. Potete far realizzare la classica forma a fiore o a ventaglio oppure farli arrotolare o piegare in modo da ottenere una forma rettangolare e applicarvi un nastrino di raso chiuso con un fiocchetto. In tal caso il nastrino deve essere del colore tema in modo da creare tanti punti di colore. Eventualmente invece del nastrino, sempre sul tovagliolo piegato bene, potete poggiare un fiore come dono per i vostri invitati. Oppure, potete acquistare degli appositi fermatovaglioli per esempio a forma di farfalla o di fiore.

Anche il segnaposto deve essere in tema con il matrimonio, per cui per un matrimonio classico è indicato il  cartoncino scritto elegantemente a mano o con un carattere di stampa il più possibile simile, per un matrimonio meno formale potete sbizzarrirvi tra segnaposto di cioccolato, confetti personalizzati, candeline, coni, sacchettini, e così via.

E per finire, non dimenticate di sistemare sui tavoli le macchine fotografiche per il book speciale realizzato da parenti e amici e le campanelle che gli invitati  agiteranno ogni volta che vorranno vedervi baciare.

Commenta anche tu questo articolo

Clicca su "Mi piace" e seguici anche sulla nostra pagina facebook.