L’Intimo da Sposa, i modelli più indicati per il Vestito da Sposa

Pubblicato da  //  SPOSA, Accessori

Per un intimo da sposa dallo stile raffinato ed elegante dovete orientare la vostra scelta su capi semplici ma dai tessuti preziosi. I negozi di intimo offrono una vasta gamma di lingerie, alleati indispensabili della bellezza della donna. Il colore dell’intimo per il giorno del matrimonio deve essere rigorosamente in tinta con il colore dell’abito da sposa oppure color carne, per fare in modo che il reggiseno non si noti se si dovesse intravedere da un corpetto molto scollato. L’intimo per la sposa deve essere costituito da tessuti di qualità, morbidi e confortevoli. I tessuti più indicati da portare sotto l’abito da sposa sono quelli lisci, come la seta delavè, la microfibra o il satin che, adattandosi perfettamente al corpo, non creano antiestetiche increspature e pieghe. Se il tessuto dell’abito ha una certa consistenza e quindi non lascia trasparire il tessuto dell’intimo, si può optare per una scelta più romantica scegliendo coppe rivestite di Seta Delavè e Pizzo Leavers.

Un punto di forza del fisico della sposa è il decollette che viene messo in risalto dai modelli di abito da sposa indipendentemente dalla misura. Per questo è importante scegliere il reggiseno con accuratezza per avere un decollette perfetto. Utilizzando i reggiseni preformati è possibile avere il risultato desiderato. I più ricercati hanno le coppe anatomiche imbottite e graduate, prive di cuciture per avere la massima vestibilità. Anche per chi ha un seno abbondante, la scelta cade sui reggiseni preformati ma con coppe leggere e anatomiche che grazie alla struttura modellante hanno un effetto contenitivo.

Nella scelta dell’intimo da sposa, il primo passo è quello di cercare di individuare il modello più indicato al taglio del vestito da sposa e in particolare al modello del corpetto. Con un vestito che prevede le spalle coperte è possibile utilizzare un reggiseno con le spalline. Se il corpetto del vestito da sposa è a fascia o, comunque, molto scollato, è indicato il balconcino a fascia eventualmente dotato di sottoseno se si ha bisogno di un sostegno.

Nell’acquisto dell’intimo occorre prestare attenzione alla misura, infatti se la misura no è quella perfetta, si compromette il risultato finale. Inoltre un intimo più largo più stretto del necessario risulta particolarmente scomodo. Prima di recarvi nei negozi di intimo per la scelta, prendete le vostre misure con un metro da sarta, in questo modo individuerete con certezza la vostra taglia che è indicata nelle etichette con numeri e lettere che si riferiscono rispettivamente alla grandezza del reggiseno e alla dimensione della coppa. Per il reggiseno le misure da prendere sono: il giroseno e il sottoseno. Solitamente, nell’acquisto del reggiseno si richiede la taglia senza specificare la misura della coppa. Invece è bene individuare anche la misura della coppa per avere una vestibilità ad hoc.

Se il corpetto dell’abito non è preformato potete scegliere un bustier o una guepiere per avere un risultato modellante. In particolare, se scegliete di indossare il bustier, il decollette e la vita risulteranno molto fasciati. Se invece, scegliete la guepiere priva di rinforzi e stecche il risultato sarà più naturale, ottenendo un effetto modellante ma non fasciante. Per la scelta di modello, taglia e tessuto della guepiere o del bustier vale quanto detto a proposito del reggiseno. Una volta scelto il modello di intimo bisogna provarlo per verificare la comodità e la vestibilità. Per rendersi conto dell’effetto ottenuto con il reggiseno scelto, portate con voi un top a fascia se il corpetto del vostro abito da sposa è scollato oppure una maglietta aderente se il corpetto dell’abito copre le spalle. Naturalmente per le prova dell’abito dovete indossare l’intimo scelto per verificare l’effetto finale, soprattutto se l’abito da sposa è sartoriale.

Anche l’intimo da sposa da indossare sotto la gonna va scelto in funzione del modello dell’abito.  Se la gonna è molto ampia è possibile scegliere qualsiasi modello di intimo. Diversa è la situazione se la gonna è aderente come nel caso di un abito da sposa stile sirena perchè si possono creare false pieghe e difetti se si indossa l’intimo non adatto alla tipologia di abito. Per gli stessi motivi, con un abito stile sirena o comunque aderente è sconsigliato indossare il reggicalze.

Per tradizione la sposa indossa le calze anche se il matrimonio si tiene in un mese estivo ma negli ultimi anni sempre più spose scelgono la comodità decidendo di non indossarle magari per sfoggiare una pelle curata e abbronzata. Le calze devono essere di un colore chiaro che si abbini al colore del vestito da sposa, solitamente sono color carne o bianche ma possono essere anche color cipria o avorio. Se la calzatura da sposa scelta è un sandalo che lascia il piede nudo ma si vuole ugualmente indossare le calze, occorre scegliere calze senza cucitura.

Commenta anche tu questo articolo

Clicca su "Mi piace" e seguici anche sulla nostra pagina facebook.